La storia

Azienda Agricola

L’Azienda Pometti si estende per oltre 800 ettari lungo i comuni di Trequanda, Asciano e Buonconvento, nel cuore della Val d’Orcia. Da poco passata al biologico, l’azienda, con i suoi pannelli fotovoltaici, l’impianto di fitodepurazione e un vino uscito conforme alle regole vegane, crede fortemente nello sviluppo agricolo di certi settori fino ad oggi lasciati alle tradizioni territoriali, in controtendenza con la globalizzazione, Da più di 30 anni, Il nostro spirito d’accoglienza, si regge da sempre sui valori della tradizione familiare, sull'ospitalità e sull'eccellenza della buona cucina. Discostandoci dai tipici hotel lussuosi e spersonalizzati, puntiamo a far vivere ai nostri ospiti il relax autentico della Toscana e a far conoscere, raccontando la nostra passione, l'importanza dei valori familiari tramandati di generazione in generazione e che, pur rinnovandosi e trasformandosi, mantengono intatto il senso del bello e del buono della tradizione del nostro vivere.

La famiglia Pometti

La nostra famiglia discende direttamente da quella dei Socini, famiglia di banchieri, notai e teologi, noti fin dal XIV secolo e da quella dei Ricci, famiglia della ricca borghesia di agricoltori. Nel corso del XVI Secolo, la Chiesa in risposta della loro dottrina antitrinitarista, allora parecchia indigesta al Papa confiscò, le proprietà acquistate dai fratelli Lelio e Fausto Socini.

Dovettero passare secoli prima che, nel 1919, Livio Socini, riacquistasse la parte di proprietà nel comune di Trequanda. L’ultima Socini è stata la mia bisnonna Maria, la severissima nonna del mio babbo Duccio, che lo incoraggiò negli anni ’70 a credere nel suo sogno “rurale” e ad aprire nel ‘79 uno dei primi agriturismi in tutta la Toscana!!

Ricci, invece, famiglia originaria di Pistoia, arrivarono a Buonconvento nella seconda metà del 1800, quando Luigi, appartenente al movimento indipendentista dei Carbonari, per sfuggire all’arresto, si rifugiò nella vicina Abbazia di Monte Oliveto Maggiore.

Ai primi del XX secolo, Giuseppe Ricci acquistò dalla nobile famiglia dei Piccolomini la proprietà nei comuni di Asciano a Buoconvento.

Negli ultimi dieci anni, Carlotta Pometti si è dedicata all’Azienda di Famiglia, faticosamente ricostituitasi nel corso dell’ultimo secolo, suddividendola in due attività: Agriturismo Pometti, Villa Boscarello, ognuna con un’identità il più aderente possibile a ciò che era in passato.

Oggi l’Azienda Pometti è da oltre 100 anni continuativi nelle mani della mia famiglia, esattamente come un tempo … un bel traguardo e una bella sfida che ora sta a noi portare avanti!!

La Val D'Orcia

Divenuta patrimonio dell’umanità Unesco nel 2004 e primo territorio rurale insignito di questo riconoscimento, la Val D'Orcia è considerata la campagna più bella del mondo.Dolci colline con file di cipressi, castelli, abbazie, poderi, borghi medievali e vasti campi di cereali dominano il paesaggio alternandosi con i pascoli, piante di ulivo secolari e vigne. In tutta la Val D'Orcia la coltivazione della vite è una tradizione millenaria. Infatti, fu luogo scelto dal popolo etrusco, già ricordato non per schiavitù e dominio, ma fondato sulla spartizione dei terreni e sulla commercializzazione dei prodotti agricoli, tanto che si deve a loro l'introduzione della vite dall'Oriente ai nostri territori.

I nostri punti di forza